Skip to content

LIBERTA’ SOSPESA AL G8?

21/07/2012

L'immagine di apertura del servizio sul G8 di MTVTorno a parlare del G8 di Genova 2001 perché ho appena finito di guardare, su MTV, il servizio “A Genova Io c’ero: La storia di Andrea”, uno dei peggiori che mi sia mai capitato di vedere (se volete il link è qui a fianco).
Devo dire che raramente mi è successo di innervosirmi così tanto davanti a una trasmissione televisiva.
Premetto che parlo a “ragion veduta”, perché (come già detto a suo tempo) io in quei giorni ero a Genova, non per manifestare, ma a casa di amici, in pieno centro; e ho visto distruggere una città, per opera di persone che oggi parlano del “tentato omicida” Carlo Giuliani come di un martire.
Alla Diaz e altrove la Polizia avrà anche esagerato ma provate a pensare a quale poteva essere lo stato d’animo di chi per giorni si era visto tirare addosso di tutto … ma guardateli, i poliziotti (qualcosa si intravvede pur avendo scelto, l’autore del servizio, immagini assolutamente di parte), in che condizioni erano!
No-global al G8 di Genova 2001La verità è che i manifestanti, anche quelli “pseudo pacifici” (fra i quali i black bloc si nascondevano cambiandosi d’abito in continuazione), hanno in quei giorni letteralmente distrutto tutto: negozi, auto, palazzi intersi (magari solo perché erano sede di una banca) … e prima di farlo avevano divelto recinzioni, impalcature e tutto ciò che capitava loro a tiro per produrre delle “armi” con cui andare all’assalto delle forze dell’ordine.
Per difendersi? Ma per favore … Erano tantissimi, organizzati e impegnati a causare ovunque il maggior danno possibile. E a fronteggiarli, di volta in volta, c’erano poche decine di poliziotti o carabinieri, spesso in prima fila dal mattino presto … altro che “centinaia di carabinieri addestrati in Bosnia contro una trentina di manifestanti …” come viene detto a proposito dell’episodio di Piazza Alimonda …
Qui siamo di fronte alla mistificazione della realtà; qui si sta continuando a spacciare (con l’evidente obbiettivo di farla diventare una “verità storica”) una cosa per l’altra: a Genova è stato attaccato lo Stato perché a una certa parte politica, che aveva da poco perso le elezioni (la stessa che aveva avuto la bella pensata di fare il G8 a Genova, città assolutamente non adatta a questo tipo di eventi), questo risultato non stava bene.
Disordini al G8 di Genova 2001E quale migliore occasione del G8 per mettere “alla berlina”, a livello internazionale, Berlusconi e il suo governo? Guarda caso qualcosa del genere era già stato fatto nel 1994, quando al neo presidente del Consiglio, Berlusconi, la Magistratura inviò, via Corriere della Sera (già qui ci sarebbe molto da dire), un avviso di garanzia mentre era impegnato a presiedere un vertice internazionale sulla criminalità …
E poi parlano di “Libertà sospesa al G8” …

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...