Skip to content

ORRORE A MILANO?

19/03/2013

QUANDO LA STAMPA ESAGERA
Non vorrei passare per cinico, superficiale o, peggio, macabro ma una delle notizie che questa mattina campeggiava ovunque (nei giornali, nelle agenzia di stampa e persino nelle news del telefono) mi ha davvero lasciato un po’ interdetto.
“Orrore a Milano, feto di 4/5 mesi trovato in un frigorifero” era più o meno il tono dei titoli sparati a tre, quattro colonne … salvo poi scoprire che il “frigorifero” era in realtà una cella frigorifera del dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze dell’Università Bicocca e che il feto era più giusto definirlo “materiale biologico” che gli stessi ricercatori, sul subito, non erano stati in grado di riconoscere.
Ora, io posso capire la necessità dei giornali di “fare la differenza” nella speranza di acchiappare lettori, visite al sito e quindi pubblicità … ma darsi tutti una robusta ridimensionata, proprio no? Trovare “materiale biologico”, pur umano, alla facoltà di Biologia è un po’ come come trovare delle ossa in un cimitero e dei malati in un ospedale … è il caso di scomodare la magistratura, la polizia scientifica, il comitato etico dell’Università e poi costituire una commissione d’inchiesta interna e convocare una conferenza stampa prima di aver capito cosa è successo?

La sede della Facoltà di Scienze Biologiche dell'università "Bicocca" di Milano

La sede della Facoltà di Scienze Biologiche dell’università “Bicocca” di Milano

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...