Skip to content

DA QUALCHE PARTE BISOGNA PUR COMINCIARE!

09/12/2013

A SOSTEGNO DELLA MANIFESTAZIONE DEL 9 DICEMBRE

Oggi, 9 dicembre 2013, ho fatto una cosa per me davvero “strana”: sono andato in mezzo a una rotonda, alla periferia di Biella, dove vivo, a passeggiare avanti e indietro sulle strisce pedonali. L’ho fatto lentamente, come tanti altri (a dire il vero molti più di quanti avrei pensato, conoscendo i Biellesi), e pure per un bel po’, sotto lo sguardo comprensivo dei “tutori dell’ordine”, accorsi in forza a presidiare quello e altri due o tre incroci poco distanti.

Il presidio di Biella all'imbocco della Strada Trossi

Il presidio di Biella all’imbocco della Strada Trossi

Una cosa “strana” dicevo … cercate di capirmi, io di solito in mezzo alla strada ci sto per far partire vetture da gara o per “dirigere il traffico” di qualche raduno di auto storiche; e, a pensarci bene, nemmeno ai tempi della scuola mi sono mai trovato a manifestare “contro” … anzi, allora (ve lo ricordate il ’77? Vissuto a Torino, però, non a Biella …) ero fra quelli che, per entrare a scuola, sfondavano pretestuosi, continui e inutili picchetti, altro che fra chi li organizzava!
E ricordo ancora (quanto tempo è passato!) la famosa “marcia dei quarantamila”, che pose fine alle follie di un certo sindacalismo e di una certa sinistra che per più di un mese (era il 1980) aveva bloccato la Fiat e tutta Torino.

Il volantino della manifestazione

Il volantino della manifestazione

Per questo, per me e chi la pensa come me, dico che è “strano”, trovarsi lì a dar manforte a qualcuno che nemmeno conosci, che magari hai solo fra gli amici Facebook, in una manifestazione di cui, francamente, non si conoscono bene né gli organizzatori né le finalità. Qualcosa però bisogna fare, perché limitarsi a lanciare invettive dalla tastiera di un computer serve a poco.

Io la decisione di partecipare l’ho presa ieri, dove aver constatato di persona, una volta di più, l’assoluta manipolazione di cui sono oggetto i principali organi di stampa, televisioni in primo luogo. Queste hanno continuato, per tutto il giorno, a parlare delle primarie del PD e, per “par condicio non petita” della “convention” dei circoli Forza Silvio; relegando in infima posizione (e spesso trattandola come un banale “sciopero degli autotrasportatori”) una protesta di cui, in rete, si parlava e si parla ormai da settimane.
La stessa cosa sta succedendo oggi … se andate in rete, ne sentite d’ogni, provenienti da tutta Italia, ma se accendete la televisione, si parla d’altro.
E allora basta, è ora di fare qualcosa di concreto, perché questa politica, questa Europa, questa finanza deve essere fermata.
Non so se questa manifestazione produrrà dei risultati; so però che da qualche parte bisogna pur cominciare. Va bene sia bloccare un incrocio che contribuire a diffondere una corretta informazione: l’importante è che ognuno, nel suo piccolo, faccia qualcosa: prima che sia davvero troppo tardi.

La mappa dei presidi pubblicata su Internet. Altro che un banale "sciopero degli autotrasportatori"!

La mappa dei presidi pubblicata su Internet.
Altro che un banale “sciopero degli autotrasportatori”!

Annunci

From → Biella, Casta "News"

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...